Tokyo 2020, assurdo tweet di Gad Lerner sulla vittoria di Jacobs nei 100 metri

Salvini: “Povero Gad, goditi la vita. Che pena i rosiconi”.

Sta facendo molto discutere un tweet del giornalista Gad Lerner, pubblicato subito dopo la conquista della storica medaglia d’oro da parte di Marcell Jacobs alle Olimpiadi di Tokyo 2020. “Marcell #Jacobs un grande bresciano (alla faccia di chi so  io)”, scrive sul social e magari si sarà dato anche una pacca sulla spalla da solo per dirsi “mamma quanto so’ figo”. Invece di esultare e basta per la doppietta azzurra, (e infatti neanche una parola per Gianmarco Tamberi, evidentemente “troppo bianco” per il giornalista libanese) Gad Lerner vorrebbe tirarci fuori una meschina polemica politica contro le solite destre. Ma qualcosa è andato storto in quanto è lo stesso Lerner a diventare facile preda della rete che lo distrugge in un batter d’occhio, attribuendogli l’epiteto di razzista antitaliano. “Ce ne ha messo di tempo mi dispiace per lei che non vede l’ora di trovare il modo di rovinare qualsiasi bel momento italiano. Mi dispiace veramente per lei“, uno dei primi commenti. E ancora: “Avrai chissà che conto in banca ma rimani comunque un omuncolo da quattro soldi“. Sulla vicenda si è espresso anche il leader della Lega Matteo Salvini, che sui social ha commentato: “Povero Gad, mai una gioia… Goditi la vita e una grande vittoria italiana! Viva Marcell, che pena i rosiconi“.

Acquista l’ultimo numero de «Il Caffè».
– in formato cartaceo cliccando qui.
– in formato Kindle cliccando qui.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona e il seguente testo "Numero Ventisei Diciassette Luglio 2021 «Il Caffè» TE A MARAT. DAVID"

Rimani informato sulle nostre dirette e i nostri video.
Iscriviti al nostro canale Twitch e se sei abbonato ad Amazon Prime puoi abbonarti gratuitamente al canale e supportarlo. Inoltre, grazie al tuo abbonamento mensile hai il diritto di ricevere gratuitamente la versione pdf della rivista. Contattaci sulla nostra pagina Facebook per riceverla.
Iscriviti al nostro canale You Tube cliccando qui.