Cuomo si dimette «Io italiano e troppo affettuoso»

Il governatore lascia dopo le accuse di molestie da 11 donne: «Ma mai superati i limiti».

Alla fine Andrew Mark Cuomo, governatore dello Stato di New York, ha gettato la spugna, dopo le accuse di molestie sessuali contenute nel rapporto della procuratrice generale dello stato Letitia James mentre tutti, dalla Casa Bianca al Congresso, dai principali media ai suoi alleati più fedeli, chiedevano le sue dimissioni. Prima di lui era stata la sua legale Rita Glavin ad intervenire facendo emergere che il rapporto di James “contiene errori e omette elementi chiave”: «Gli investigatori hanno agito come fossero la pubblica accusa, i giudici e la giuria». Nonostante ciò Cuomo ha annunciato in diretta tv che preferisce lasciare l’incarico di governatore tra 14 giorni, oltre che ritirarsi dalla corsa per il quarto mandato nel 2022. ha Trattenendo a stento le lacrime ha detto «Amo New York e i newyorchesi, e non farei nulla per creare problemi. Perciò credo che a questo punto, date le circostanze, la cosa migliore da fare per aiutare sia fare un passo indietro e lasciare che il governo torni a governare». Ha poi aggiunto «Mi scuso profondamente se ho offeso qualcuno, ho avuto troppa confidenza con le persone, uomini e donne. Da italiano, ho sempre baciato e abbracciato in modo disinvolto, ma non ho mai superato il limite con nessuno». Però ha anche voluto sottolineare la faziosità del rapporto che lo accusa: «Quando c’è faziosità, attenzione, può colpire chiunque. […] Dietro alle accuse ci sono motivazioni politiche, e sono certo che i newyorchesi capiranno».  Le dimissioni pongono fine ai tre mandati del figlio di Mario Matthew Cuomo ma soprattutto alla carriera politica di un uomo che fino a pochi mesi fa, in piena pandemia, era visto come un futuro leader nazionale, lanciato verso il quarto mandato, se non addirittura verso la Casa Bianca.

Acquista l’ultimo numero de «Il Caffè».
– in formato cartaceo cliccando qui.
– in formato Kindle cliccando qui.
Rimani informato sulle nostre dirette e i nostri video.
Iscriviti al nostro canale Twitch e se sei abbonato ad Amazon Prime puoi abbonarti gratuitamente al canale e supportarlo. Inoltre, grazie al tuo abbonamento mensile hai il diritto di ricevere gratuitamente la versione pdf della rivista. Contattaci sulla nostra pagina Facebook per riceverla.
Iscriviti al nostro canale You Tube cliccando qui