Afghanistan, talebani a 11 km da Kabul

Il presidente Ghani: “Non lascerò cancellare vent’anni di progressi”. Il ministro degli Esteri italiano Di Maio: “Pronti a evacuare come gli americani”.

Continua l’avanzata verso Kabul dei Talebani, che secondo Al Jazeera si troverebbero a soli 11 chilometri a sud della capitale afghana. Gli insorti hanno attaccato la città settentrionale di Mazar-e-Sharif scatenando pesanti combattimenti. Nel frattempo, il presidente Ashraf Ghani ha parlato di “consultazioni in corso per la fine della guerra“, pur ribadendo che “la rimobilitazione dell’esercito è la nostra massima priorità“. L’amministrazione Biden si sta preparando alla caduta di Kabul e al ritiro di ogni presenza diplomatica in Afghanistan. Lo scrive il sito Axios, secondo cui si tratta di uno “straordinario capovolgimento delle previsioni“. Agli alti consiglieri di Joe Biden sembra sempre più probabile che gli Stati Uniti non manterranno una presenza diplomatica duratura in Afghanistan oltre il 31 agosto, la data entro la quale il presidente Usa ha promesso di completare il ritiro delle truppe. Nel frattempo circa 8mila soldati Usa stanno raggiungendo l’Afghanistan con il compito di aiutare personale diplomatico e altri americani a lasciare l’Afghanistan. “Siamo pronti a evacuare migliaia di concittadini al giorno“, ha dichiarato il portavoce del Pentagono John Kirby. In Italia il ministro degli Esteri Luigi Di Maio spiega in un’intervista al Corriere della Sera che con “la Farnesina stiamo monitorando la situazione 24 ore al giorno, in stretta sinergia con la nostra ambasciata a Kabul, con i ministeri della Difesa e dell’Interno e con la nostra intelligence“. “La priorità è mettere in sicurezza i nostri connazionali“, afferma. E chiarisce: “Non ci sarà un nuovo impegno militare, ma non possiamo pensare di abbandonare dopo 20 anni il popolo afghano“. Per quanto riguarda la nostra ambasciata a Kabul spiega: “Ci stiamo preparando ad ogni evenienza, anche quella dell’evacuazione. Dobbiamo pensare alla sicurezza del personale della nostra ambasciata e dei nostri connazionali. Se sarà necessario, con l’importante aiuto della Difesa, porteremo tutti in sicurezza in Italia, in tempi rapidi“. Di Maio chiarisce che “nel caso di evacuazione, l’ambasciata rimarrà operativa da Roma e i fondi destinati al sostegno delle forze di sicurezza afghane potranno essere ri-orientati verso la tutela dei collaboratori delle nostre componenti diplomatiche, militari e civili“.

Acquista l’ultimo numero de «Il Caffè».
– in formato cartaceo cliccando qui.
– in formato Kindle cliccando qui.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona e il seguente testo "Numero Ventisei Diciassette Luglio 2021 «Il Caffè» TE A MARAT. DAVID"

Rimani informato sulle nostre dirette e i nostri video.
Iscriviti al nostro canale Twitch e se sei abbonato ad Amazon Prime puoi abbonarti gratuitamente al canale e supportarlo. Inoltre, grazie al tuo abbonamento mensile hai il diritto di ricevere gratuitamente la versione pdf della rivista. Contattaci sulla nostra pagina Facebook per riceverla.
Iscriviti al nostro canale You Tube cliccando qui