Lo scontro prosegue, Fedez a Salmo: “Non sei un artista, sei uno str***o”

Federico Lucia, nome all’anagrafe del cantante, ha risposto su Instagram a Salmo, rapper finito al centro del ciclone per il concerto gratuito da lui stesso organizzato venerdì scorso al Molo Brin di Olbia.

Non mi ha stupito che tu non abbia rispettato le regole, mi ha stupito che tu non abbia rispettato le persone“. Lo scrive Fedez su Instagram rispondendo a Salmo, rapper finito al centro del ciclone per il concerto gratuito da lui stesso organizzato venerdì scorso al Molo Brin di Olbia, alimentando ancora di più lo scontro (il “dissing“, come si dice in gergo). “Tutto è politica quando coinvolge la vita e il lavoro dei cittadini – prosegue il rapper di Rozzano -, quindi mi dispiace dirtelo caro Salmo, ma quello che hai fatto è politica, e per di più della peggior specie“. E ancora: “Se dopo che hai compiuto 18 anni, ti senti in dovere di fare le cagate solo perché le fanno anche gli altri, è molto grave“. Poi Fedez risponde all’attacco di Salmo, che – con fare ironico – aveva chiesto al rapper milanese se si sentisse più artista o più politico. “Visto che ti chiedi se stai discutendo con un artista o con un politico, ti rispondo: stai discutendo con un adulto“, scrive. “Contribuire ad alzare il livello di rischio sanitario di una regione sostenendo pure di farlo per aiutarla non fa di te un artista, fa di te un narcisista e anche del più pericoloso, perché evidenza che in te mancano l’empatia e la maturità necessarie per proteggere la collettività. Prenditi le tue responsabilità, sei adulto e vaccinato (spero)”. Ma la risposta/attacco non si ferma qui, Fedez infatti continua: “Bene, ci hai spiegato come hai preso per il c**o la tua città e la tua isola. Ora, finalmente, ti va di dirci cosa farai per sostenerla? Ho cercato di spiegarti che donare 10mila ulivi può essere inutile in questo momento. È un’idea che come sai ho avuto anche io in precedenza, ma confrontandomi con Treedom – che pianta ogni giorno alberi in tutto il mondo – ho scoperto che ci vorranno almeno 5 anni prima che si possa piantare sulle terre bruciate della Sardegna. Ma tu ovviamente non mi hai ascoltato, perché ti sto sul ca**o“. Infine Fedez conclude il suo sfogo con l’insulto finale, degno del miglior Manzoni (non che Salmo abbia fatto meglio eh): “Se non sei disposto a mettere da parte le tue antipatie personali per il bene del Paese, di chi ascolta la tua musica e viene ai tuoi concerti e di chi lavora perché tu possa esibirti dal vivo, non sei un artista ma uno str***o“.

Acquista l’ultimo numero de «Il Caffè».
– in formato cartaceo cliccando qui.
– in formato Kindle cliccando qui.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona e il seguente testo "Numero Ventisei Diciassette Luglio 2021 «Il Caffè» TE A MARAT. DAVID"

Rimani informato sulle nostre dirette e i nostri video.
Iscriviti al nostro canale Twitch e se sei abbonato ad Amazon Prime puoi abbonarti gratuitamente al canale e supportarlo. Inoltre, grazie al tuo abbonamento mensile hai il diritto di ricevere gratuitamente la versione pdf della rivista. Contattaci sulla nostra pagina Facebook per riceverla.
Iscriviti al nostro canale You Tube cliccando qui