Elisabeth II reagisce agli scandali

Riunione della “Royal Family” a Balmoral per fare il punto della situazione. Il futuro è nelle mani del principe Carlo

La regina Elisabeth II come ogni anno sta trascorrendo le vacanze estive nella residenza di Balmoral, in Scozia, dove rimarrà fino in autunno. La tenuta era uno dei posti preferiti del dal principe Philip che ogni anno organizzava un barbecue per riunire tutta la famiglia. Quest’anno mancherà alla Regina la presenza del duca di Edimburgo, la sua saggezza e l’ironia tipicamente british. Ma non potrà abbandonarsi alla nostalgia: c’è troppa “carne” sul fuoco quest’anno. E non certo quella sul solito barbecue! La denuncia di Virginia Giuffre nei confronti del principe Andrew e l’uscita a fine agosto della nuova versione di «Finding Freedom», la biografia non autorizzata dei duchi del Sussex scritta da Omid Scobie, hanno creato un po’ di scompiglio nella royal family. È arrivato quindi il momento di correre ai ripari: Elisabetta ha organizzato un summit per capire che direzione prenderà le redini della famiglia reale nei prossimi mesi.  A Balmoral ci sarà Charles con Camilla Parker Bowles, William con Kate Middleton, Andrew con Sarah Ferguson.  Argomento della riunione: Come sarà la monarchia del futuro? Secondo Lavinia Orefici, esperta della royal family britannica sebbene la Regina sia ancora al potere, questi purtroppo sono probabilmente gli ultimi anni del suo regno. «Alla sua morte, il principe Carlo prenderà il suo posto e già adesso sta imponendo la sua linea: si è sempre battuto per una monarchia in forma “slim”, cioè con oneri e onori nelle mani di pochi. Adesso vediamo che sta prendendo forma questa idea e velocemente». Durante il summit a Balmoral verrà probabilmente sancito l’allontanamento definitivo di Andrew dalla scena pubblica, specie dopo gli ultimi accadimenti. Ulteriori tensioni sono sorte con il fratello Edward per il titolo di duca di Edimburgo, appartenuto al principe Philip e promesso a Edoardo, sebbene spettasse a Carlo, in quanto primogenito. Il problema nasce poiché alla morte di Edward, il titolo passerebbe al figlio, James, rendendo difficile spezzare la catena. Il conte di Wessex e sua moglie Sofia sono molto attivi come working royal, ma rischiano di essere le prime vittime di questa “slim monarchy” alla quale apparterranno solo Charles, William, Kate Middleton e i loro eredi. Esclusi quindi Harry e Meghan Markle. Per Omid Scobie le loro strade difficilmente si incroceranno con quella della royal family prossimamente. «Loro hanno bisogno di parlare male dei “royal” per attirare la visibilità dei media, ma a parte questo non esistono altri punti di convergenza». Elisabeth II è più benevola nei confronti del nipote Harry: la corona per lei viene prima di tutto, ma è anche vero che il duca di Sussex ormai è sesto in linea di successione e quindi con lui ha un rapporto più esclusivamente umano. Lo abbiamo visto, quando durante il funerale di Filippo è stato impedito a tutti di indossare le divise per non mettere in imbarazzo Harry. Quando poi Charles e poi William saliranno al trono, le cose per i duchi di Sussex potrebbero peggiorare. Carlo è quello che è uscito peggio dalle parole di Harry e Meghan e finora non c’è stato nessun tipo di riavvicinamento. E per William, Harry rappresenta l’adorato fratello che lo ha pugnalato alle spalle.

Acquista l’ultimo numero de «Il Caffè».

  • Acquista la rivista in formato cartaceo cliccando qui.
  • Per ricevere gratuitamente il pdf della rivista abbonati al nostro canale Twitch. E, se sei abbonato ad Amazon Prime, l’abbonamento al nostro canale è gratuito.
  • Iscriviti al nostro canale Twitch e se sei abbonato ad Amazon Prime puoi abbonarti gratuitamente al canale e supportarlo. Inoltre, grazie al tuo abbonamento mensile hai il diritto di ricevere gratuitamente la versione pdf della rivista. Contattaci sulla nostra pagina Facebook per riceverla
  •  Iscriviti al nostro canale You Tube cliccando qui