Signore e signori… ci ha lasciato Nicoletta Orsomando.

Era la decana delle “signorine buonasera”: aveva 92 anni

Si è spenta Nicoletta Orsomando, storica annunciatrice Rai e volto popolare della Tv di Stato. All’anagrafe Nicolina, fu insignita del titolo di Commendatore della Repubblica italiana era nata a Casapulla, in provincia di Caserta, l’11 gennaio 1929. È stata annunciatrice televisiva italiana per la RAI dal 1953 al 1993. È apparsa per la prima volta nelle case dei pochissimi italiani che possedevano un apparecchio televisivo il 22 ottobre 1953, quando le trasmissioni televisive in Italia erano ancora sperimentali, per fare poi il suo primo storico annuncio ufficiale, quando presentò un documentario sull’Enciclopedia Britannica, divenendo così la prima “signorina buonasera” (come vennero chiamate le annunciatrici) della Rai di Roma. L’ultimo annuncio il 28 dicembre 1993, dopo oltre quarant’anni in cui ha voluto salutare i telespettatori con tono commosso. Nessun’altra signorina buonasera della Rai è rimasta in carica tanti anni quanto lei. Nicoletta Orsomando è stata sempre considerata l’annunciatrice Rai per antonomasia, la classica “signorina buonasera”. Il volto sereno, la dizione perfetta, i modi gentili ed educati e il suo aspetto familiare e rassicurante hanno contribuito a conquistare l’affetto e la simpatia dei telespettatori italiani. Nel 1957 presentò il Festival di Sanremo accanto a Nunzio Filogamo, Fiorella Mari e Marisa Allasio; nel 1966 condusse “Un disco per l’estate” mentre nel 1965 inaugurò assieme a Jader Jacobelli il notiziario “La giornata parlamentare” (poi divenuto “Oggi al Parlamento”). Numerosi i messaggi di cordoglio dei personaggi della TV: Pippo Baudo: «Se ne va un simbolo della Tv italiana: era colta, molto simpatica al pubblico».

Acquista l’ultimo numero de «Il Caffè».

  • Acquista la rivista in formato cartaceo cliccando qui.
  • Per ricevere gratuitamente il pdf della rivista abbonati al nostro canale Twitch. E, se sei abbonato ad Amazon Prime, l’abbonamento al nostro canale è gratuito.
  • Iscriviti al nostro canale Twitch e se sei abbonato ad Amazon Prime puoi abbonarti gratuitamente al canale e supportarlo. Inoltre, grazie al tuo abbonamento mensile hai il diritto di ricevere gratuitamente la versione pdf della rivista. Contattaci sulla nostra pagina Facebook per riceverla
  •  Iscriviti al nostro canale You Tube cliccando qui