Il vaccino Pfizer è stato autorizzato definitivamente dalla FDA

Che cosa significa e cosa cambia ora?

Il vaccino contro il Covid-19 Comirnaty della Pfizer/BioNTech è stato definitivamente approvato negli Stati Uniti dalla Food and Drugs Administration (Fda). Finora era stato utilizzato nel Paese grazie a un’autorizzazione d’emergenza concessa dall’ente governativo, che rimane per la fascia di età 12-15 e per la somministrazione della terza dose alle persone immunocompromesse. L’approvazione del vaccino Pfizer potrebbe far scattare l‘obbligo di vaccinazione per i dipendenti di diverse organizzazioni pubbliche e private. Il Pentagono ha annunciato che tutti i militari in servizio attivo saranno tenuti a immunizzarsi. United Airlines chiederà ai dipendenti una prova dell’avvenuta vaccinazione entro cinque settimane. Lo Stato dell’Oregon imporrà la copertura a tutti i lavoratori statali, così come faranno molte Università in Louisiana e Minnesota. Il sindaco di New York, Bill de Blasio ha dichiarato che gli insegnanti e il personale della scuola pubblica saranno tenuti a vaccinarsi. Nel dicembre del 2020, l’Agenzia europea per i medicinali (Ema) aveva raccomandato ai singoli Stati di rilasciare in modo provvisorio le Cma (Autorizzazione all’immissione in commercio condizionata) per i vaccini anti-Covid. L’Agenzia italiana del farmaco aveva recepito queste decisioni e autorizzato l’utilizzo di quanto approvato a livello europeo nel Paese.

Acquista l’ultimo numero de «Il Caffè».

  • Acquista la rivista in formato cartaceo cliccando qui.
  • Per ricevere gratuitamente il pdf della rivista abbonati al nostro canale Twitch. E, se sei abbonato ad Amazon Prime, l’abbonamento al nostro canale è gratuito.
  • Iscriviti al nostro canale Twitch e se sei abbonato ad Amazon Prime puoi abbonarti gratuitamente al canale e supportarlo. Inoltre, grazie al tuo abbonamento mensile hai il diritto di ricevere gratuitamente la versione .pdf della rivista. Contattaci sulla nostra pagina Facebook per riceverla.
  • Iscriviti al nostro canale You Tube cliccando qui