Discoteche, il sottosegretario Costa: “Tenerle chiuse è stato un errore”

“Con la riapertura avremmo potuto gestire meglio quei fenomeni di autogestione che invece continuiamo a vedere e nei confronti dei quali siamo talvolta impotenti”, ha aggiunto.

A mio avviso abbiamo fatto un errore. Sarebbe stato opportuno, una volta stabilito che il Green Pass era uno strumento a garanzia della sicurezza e della tracciabilità, riaprire gradualmente le discoteche“. Così il sottosegretario alla Salute Andrea Costa, intervenuto a ‘Timeline‘, su SkyTg24, ha fatto mea culpa circa la decisione del governo di non riaprire le discoteche. “Quando al governo ci sono sensibilità diverse – ha proseguito il sottosegretario -, ognuno cerca ovviamente di fare prevalere la propria posizione. La mia era quella di aprire le discoteche, e con il Green Pass questo significava da un lato garantire a certe attività di poter riprendere, appunto, la loro attività, e contestualmente poter gestire meglio quei fenomeni di autogestione che invece continuiamo a vedere e nei confronti dei quali siamo talvolta impotenti. Questa era la mia posizione, dopodiché all’interno del governo è prevalsa la soluzione di non prevedere la riapertura delle discoteche ma lo stanziamento di risorse per, ovviamente, sostenere questo comparto. Ancora oggi, a distanza di settimane, credo sarebbe stato più opportuno una riapertura graduale, perché pensiamo solo a quanti tamponi avremmo potuto fare ai tanti ragazzi che volevano entrare in discoteca e quanti positivi potevamo trovare, scoprire ed isolare: poteva anche venire fuori una sorta di screening in alcune realtà del nostro Paese“.

Acquista l’ultimo numero de «Il Caffè».

  • Acquista la rivista in formato cartaceo cliccando qui.
  • Per ricevere gratuitamente il pdf della rivista abbonati al nostro canale Twitch. E, se sei abbonato ad Amazon Prime, l’abbonamento al nostro canale è gratuito.
  • Iscriviti al nostro canale Twitch e se sei abbonato ad Amazon Prime puoi abbonarti gratuitamente al canale e supportarlo. Inoltre, grazie al tuo abbonamento mensile hai il diritto di ricevere gratuitamente la versione .pdf della rivista. Contattaci sulla nostra pagina Facebook per riceverla.
  • Iscriviti al nostro canale You Tube cliccando qui