Afghanistan, atterrato a Fiumicino ultimo volo italiano da Kabul

“Siamo il primo Paese dell’Ue per cittadini afghani evacuati”, ha sottolineato il ministro Di Maio presente allo scalo romano.

Dopo lo scalo a Kuwait City, è atterrato alle 8:04 a Fiumicino l’ultimo volo dell’Aeronautica militare per il ponte aereo umanitario tra Afghanistan e l’Italia. Il Boeing 767 ha a bordo 110 persone, tra le quali gli ultimi 58 cittadini afghani, il console Tommaso Claudi, l’ambasciatore Stefano Pontecorvo, Senior Civilian Representative della Nato ed i carabinieri del Tuscania che erano rimasti finora sul posto. Ad accoglierli il ministro degli Esteri Luigi Di Maio. “Voglio ringraziare i carabinieri del Tuscania perché senza di loro non avremmo potuto garantire la presenza del nostro console Claudi e dell’ambasciatore Pontecorvo“, ha detto il ministro degli Esteri accogliendo i passeggeri presenti sul volo. “Siamo il primo Paese dell’Ue per cittadini afghani evacuati“, ha quindi sottolineato. “Adesso inizia la fase 2. In settimana partirà il ‘piano italiano per il popolo afghano‘, che ho illustrato nei giorni scorsi in Consiglio dei Ministri, con la prima riunione della cabina di regia interministeriale, così da coordinare le iniziative per l’accoglienza e la formazione di tanti bambini e ragazzi arrivati in Italia“, ha scritto il ministro. Adesso che i ponti aerei occidentali dall’Afghanistan sono quasi tutti finiti alle persone che vogliono abbandonare il Paese restano poche scelte. “Le vie terrestri sono aperte, si può viaggiare con relativa calma“, ha detto l’ambasciatore Stefano Pontecorvo al suo arrivo a Fiumicino con l’ultimo volo italiano dall’Afghanistan. “Con la giusta attrezzatura – ha aggiunto – l’aeroporto potrà però riaprire nel giro di una settimana“.

Acquista l’ultimo numero de «Il Caffè».

  • Acquista la rivista in formato cartaceo cliccando qui.
  • Per ricevere gratuitamente il pdf della rivista abbonati al nostro canale Twitch. E, se sei abbonato ad Amazon Prime, l’abbonamento al nostro canale è gratuito.
  • Iscriviti al nostro canale Twitch e se sei abbonato ad Amazon Prime puoi abbonarti gratuitamente al canale e supportarlo. Inoltre, grazie al tuo abbonamento mensile hai il diritto di ricevere gratuitamente la versione .pdf della rivista. Contattaci sulla nostra pagina Facebook per riceverla.
  • Iscriviti al nostro canale You Tube cliccando qui