Incidente al “Rally dell’Appennino reggiano”: due spettatori morti.

«Non c’erano barriere»

Avevano 21 e 35 anni le due vittime del terribile incidente durante il rally dell’Appennino a Reggio Emilia. I due sfortunati ragazzi, spettatori dell’evento motoristico sono morti investiti da un’auto che partecipava alla competizione uscita di strada. Sull’accaduto è già stata aperta un’inchiesta. «In quel punto – ha spiegato il sindaco di San Paolo d’Enza Franco Palùnon c’erano barriere“. L’incidente è avvenuto in un tratto rettilineo del circuito in località Riverzana: l’equipaggio numero 42 – una Peugeot 208 della scuderia Millenium Sport Promotion guidata dal duo Claudio GubertiniAlberto Ialungo – ha perso il controllo del mezzo che è uscita dal circuito. A causa della forte velocità e di un terrapieno che ha fatto da rampa, l’auto si è staccata dal suolo ed è precipitata su una collinetta dove si era radunato un piccolo gruppo di persone. L’auto è piombata sulla gente, travolgendo e uccidendo i due giovani. I due componenti l’equipaggio sono rimasti illesi, ma sono entrambi sotto choc. Immediati i soccorsi degli operatori sanitari in servizio sul percorso e, in un disperato tentativo di salvare la vita alle due persone, è stato fatto levare in volo anche l’elisoccorso dall’Ospedale Maggiore di Parma: purtroppo ogni soccorso è risultato vano. La polizia municipale della Unione Val d’Enza assieme ai carabinieri stanno ora ricostruendo la dinamica di quanto successo. Era in corso la prima prova speciale dell’ultima giornata della competizione iniziata ieri. In seguito all’incidente la manifestazione è stata sospesa.

Acquista l’ultimo numero de «Il Caffè».

  • Acquista la rivista in formato cartaceo cliccando qui.
  • Per ricevere gratuitamente il pdf della rivista abbonati al nostro canale Twitch. E, se sei abbonato ad Amazon Prime, l’abbonamento al nostro canale è gratuito.
  • Iscriviti al nostro canale Twitch e se sei abbonato ad Amazon Prime puoi abbonarti gratuitamente al canale e supportarlo. Inoltre, grazie al tuo abbonamento mensile hai il diritto di ricevere gratuitamente la versione .pdf della rivista. Contattaci sulla nostra pagina Facebook per riceverla.
  • Iscriviti al nostro canale You Tube cliccando qui