Paglia (Sinistra Italiana) twitta «Uccidere i fascisti ci ha restituito la libertà».

«Che Giorgia Meloni si scandalizzi per questo fatto la qualifica per quello che è da sempre»

«Ammazzare migliaia di fascisti durante la Seconda Guerra mondiale è stato giusto e doveroso e ci ha restituito la libertà. Il fatto che Giorgia Meloni si scandalizzi per questo la qualifica per quello che è da sempre. Stiamo parlando d’altra parte di un personaggio che ancora si rifiuta di ammettere la responsabilità dei fascisti nelle stragi che hanno insanguinato l’Italia. Vorrebbe zittire Tomaso Montanari, ma dovrebbe solo imparare a tacere». Il tweet lascia senza parole ed è firmato da Giovanni Paglia, vicesegretario di Sinistra Italiana, parlamentare nella scorsa legislatura per il partito di Nicola Fratoianni. Quella che si definisce “un’entrata a gamba tesa» nel dibattito sollevato dalle opinioni del Rettore dell’Università per Stranieri di Siena Tomaso Montanari che ha conquistato grande visibilità mediatica attaccando «la decontestualizzazione delle foibe, la loro amplificazione e la loro falsa e strumentale parificazione alla Shoah» e contestando «la narrazione neofascista impostasi nella costruzione della Giornata del Ricordo e in evidente contrapposizione a quella della Memoria (della Shoah) clamoroso successo di questa falsificazione storica». Mario Ballarin dell’Associazione Nazionale Dalmata precisa «Per Montanari tutto quello che non coincide con la sua visione è fascismo. Per quanto riguarda la scelta del giorno, l’on.le Luciano Violante venne nel quartiere giuliano-dalmata a Roma e discusse con noi su quale data fosse la più opportuna. Alla fine propose e scelse il 10 febbraio perché era il giorno dell’ultimo viaggio della nave Toscana da Pola a Venezia. È una data che accomuna il lungo esodo per l’Italia».

Acquista l’ultimo numero de «Il Caffè».

  • Acquista la rivista in formato cartaceo cliccando qui.
  • Per ricevere gratuitamente il pdf della rivista abbonati al nostro canale Twitch. E, se sei abbonato ad Amazon Prime, l’abbonamento al nostro canale è gratuito.
  • Iscriviti al nostro canale Twitch e se sei abbonato ad Amazon Prime puoi abbonarti gratuitamente al canale e supportarlo. Inoltre, grazie al tuo abbonamento mensile hai il diritto di ricevere gratuitamente la versione .pdf della rivista. Contattaci sulla nostra pagina Facebook per riceverla.
  • Iscriviti al nostro canale You Tube cliccando qui