Berlusconi: “Draghi al Quirinale? Per l’Italia sarebbe meglio rimanesse premier”

Silvio Berlusconi ha risposto ad alcune domande dei giornalisti dopo il suo arrivo a Bruxelles per il vertice del Ppe.

Dopo circa due anni di clausura, Berlusconi è tornato in scena, avviandosi verso Bruxelles per il vertice del Partito popolare europeo, a cui è unito Forza Italia. Rispondendo ad alcune domande sul paese e in particolare sul destino di Draghi, Berlusconi ha risposto: «Draghi sarebbe certamente un ottimo presidente della Repubblica, ma mi domando se il suo ruolo attuale non porterebbe più vantaggi al nostro Paese». A quel punto, la domanda successiva era ovvia: sarà lui ad avviarsi al Colle? «Berlusconi come lo vedo? Lo vedo in forma dopo un po’ di acciacchi dovuti al Covid e non ha per il momento idea al riguardo». In più, ha aggiunto: «Draghi ha con me un rapporto solidissimo. L’ho portato io alla Bce, ho partecipato in maniera pragmatica alla sua carriera e alla sua esperienza. Sono io che ho pensato ad un governo di emergenza nazionale. Non penso proprio che ci sia il rischio di regalarlo alla sinistra». Con lui a Bruxelles anche il vicepresidente di Forza Italia, vicepresidente del Ppe ed è presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani.

 

 

Acquista l’ultimo numero de «Il Caffè».

Acquista la rivista in formato cartaceo cliccando qui.

Per ricevere gratuitamente il pdf della rivista abbonati al nostro canale Twitch. E, se sei abbonato ad Amazon Prime, l’abbonamento al nostro canale è gratuito.