L’Universale editore


Il Titanic rischia di scomparire per sempre

L’allarme è stato lanciato dal gruppo di ricercatori sottomarini OceanGate secondo i quali il relitto della nave affondata nel 1912  “si sta rapidamente deteriorando”.

È uno dei relitti più famosi del mondo, quello sul quale sono stati girati film e che ha sempre attirato l’attenzione di curiosi di tutto il mondo. Ora, dopo cento anni in fondo al mare, il Titanic rischia di scomparire per sempre. L’allarme è stato lanciato dal gruppo di ricercatori sottomarini OceanGate secondo i quali il relitto della nave affondata nel 1912  “si sta rapidamente deteriorando“. Proprio per questo motivo, i ricercatori hanno deciso di tornare a 3.800 metri, dopo la prima missione di un mese fa, per scattare qualche foto e filmare alcune immagini dello storico transatlantico. Immagini condivise sui canali social e che hanno fatto il giro del web. I video pubblicati dal gruppo sono spettacolari. Nel primo, di circa 16 secondi, si vede chiaramente un balcone di prima classe; nel secondo invece, di 12 secondi, si scorge l’albero di prua che è crollato diversi anni fa. Infine nell’ultimo filmato di 10 secondi è ripreso il telemotore della nave, dove una volta c’era il timone. OceanGate ha annunciato di voler continuare a filmare il Titanic per i prossimi anni così da seguire passo dopo passo l’evoluzione del relitto del transatlantico più famoso della storia che viaggiava da Southampton a New York e sul quale persero la vita 1.500 persone dopo lo schianto contro un iceberg.

Acquista l’ultimo numero de «Il Caffè».
– in formato cartaceo cliccando qui.
– in formato Kindle cliccando qui.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona e il seguente testo "Numero Ventisei Diciassette Luglio 2021 «Il Caffè» TE A MARAT. DAVID"

Rimani informato sulle nostre dirette e i nostri video.
Iscriviti al nostro canale Twitch e se sei abbonato ad Amazon Prime puoi abbonarti gratuitamente al canale e supportarlo. Inoltre, grazie al tuo abbonamento mensile hai il diritto di ricevere gratuitamente la versione pdf della rivista. Contattaci sulla nostra pagina Facebook per riceverla.
Iscriviti al nostro canale You Tube cliccando qui